100 x a Bottazzo

100 x a Bottazzo
Foto by Roberto Furlan

Ci trovi anche su

Ci trovi anche su
Cerca i Gruppi: 'Le Vie del Carso' & '111 Kokos-Cocusso''

MANCA POCHISSIMO…

Per spezzare l’attesa della prossima avventura de 'Le Vie del Carso' pubblichiamo uno scritto di emozioni dell’Ultra-Lara

Le Vie di San Francesco

Finalmente sono riuscita a chiudere una ultra con le mie forze e ora posso dirlo, son felice: la VSF "Le Vie di San Francesco", 130 km e 5000 metri di dislivello positivo, gara appartenente ai Campionati Italiani IUTA 2013 (e 4 punti per la UTMB). Partenza di 100 trailers sabato mattina alle 7 da Attigliano. Non conoscevo l'Umbria e questo trail mi ha fatto scoprire un pezzo di terra magica che mi ha stregato! Percorso vario, a tratti tecnico a tratti morbido...sali scendi collinari su carrarecce e sentieri, attraverso boschi, uliveti... terreno di tufo reso fangoso dalla pioggia battente nelle prime ore, guadi da attraversare… il mio terreno carsico...le mucche... un monte ricordava pure il "nostro" Monte Maggiore (monte della Croazia con sguardo sul Quarnero ) e lì con la luce radente del tramonto mi son sentita a casa. ...favolosi i ristori in paesini caratteristici di pietra arroccati sulle colline... Ho camminato-corso su un percorso non proprio mio... per circa 90 km con sorpresa mi sono ritrovata ad essere seconda donna! Poi mi sono ascoltata e ho dormito 1 ora o forse più... ho trovato un sacco di iuta e ho scoperto che è un ottima coperta... pensavo di non riprendere, invece il mio corpo mi ha ripagato della sosta e mi ha permesso di terminare la gara in forma... Ho camminato per i restanti km a passo spedito sotto un cielo stellato e la luna... poi la nebbia, il canto dei galli, degli usignoli (ma erano proprio loro?!), il latrato dei cani in lontananza, il profumo del sottobosco, l'odore del fango hanno creato ulteriore varietà al percorso notturno. Simpatica la compagnia di Emanuele, gran camminatore instancabile. E alle luci dell'alba di domenica sono arrivata (24 ore e qualcosa... dimentico sempre di guardare l'orologio e di stopparlo!)... medaglia di legno e pure premiata con una semplice e bella scultura in legno raffigurante Orvieto e il suo Duomo! Aggiungerei che eravamo in due a portar "bandiera triestina" in territorio umbro: io ed Enrico Viola che, dopo aver vinto i Magredi (160 km) la settimana prima, qui è arrivato secondo Organizzazione ottima, persone splendide, sorridenti solari e calorose lungo il percorso e ai ristori! Prox anno prevista la 100miglia con arrivo ad Orvieto, città favolosa! Grazie Umbria, terra da sogno!…

Lara Cicutin

4 commenti:

  1. Bravissima, Lara...complimenti!
    Roberto

    RispondiElimina
  2. Bravissima Lara per la tua forza e tencia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Grazie! E a te forte Vale, un abraccio, Lara

      Elimina